Frank Muñoz: pronto al debutto nelle Mixed Martial Arts, prossimo atleta Venator?

L’ex campione SUPERKOMBAT Frank Munoz in trattativa per fare il suo debutto nelle MMA a Venator FC

Frank Muñoz è un kickboxer spagnolo esperto e di successo, un 34enne che ha combattuto dal 2008 al 2016 per alcune delle organizzazioni più importanti d’Europa e nel resto del mondo. Vanta un record complessivo di 61 vittorie (31 per KO), 20 sconfitte e 1 pari. La sua vittoria più prestigiosa è stata quella al SUPERKOMBAT World Grand Prix nel 2013.

Atleta dalle lunghe leve, con i suoi 195 centimetri di altezza, Frank vive e studia nei Paesi Bassi dal 2008 e si è allenato durante la sua carriera di kickboxer alla Vos Gym e alla Chakuriki Gym di Amsterdam. Dal 2016 ha preso la decisione di passare alle Mixed Martial Arts e ha iniziato a allenarsi alla American Kickboxing Academy negli Stati Uniti e alla Kops Gym di Amsterdam.

Il fighter iberico si è concesso ai microfoni di MMA Today per parlarci della sua decisione di dedicarsi alle MMA e del rapporto con il campione UFC Daniel Cormier.

MMA Today: Com’è nata la tua scelta di passare dalla kickboxing alle MMA?

Frank Muñoz: Mi sono cimentato per molti anni nella kickboxing, ho combattuto per alcune delle migliori organizzazioni e contro alcuni dei migliori fighter del mondo. Mi sono tolto molte soddisfazioni, anche se non sempre le cose sono andate come avrei voluto. Nel 2016 avevo perso un po’ la motivazione di combattere, finché non ho iniziato a allenarmi nelle MMA e ho scoperto molti nuovi aspetti del combattimento, che hanno riacceso il mio desiderio di apprendere e di confrontarmi con nuove sfide.

MT: Come sei entrato in contatto e hai iniziato a allenarti all’AKA negli USA?

FM: Nel 2016 stavo facendo un tirocinio a Chicago, studio Management dello Sport ad Amsterdam, e in quel periodo Daniel Cormier preparava l’incontro con Jon Jones a UFC 197. Visto che ho delle caratteristiche fisiche simili e grazie al mio stile di striking, ritenevo di poter aiutare a simulare Jones nello sparring. Così, essendo una persona intraprendente, ho contattato l’head coach dell’AKA Javier Mendez tramite i social media e, dopo che lo staff tecnico del team ha visionato alcuni miei incontri, mi hanno invitato a partecipare al training camp in California. Il resto, per così dire, è storia, da 2 anni a questa parte sono stato compagno di allenamento di DC, siamo diventati ottimi amici e lui mi ha aiutato moltissimo a migliorare nella lotta e nel grappling. Mentre io spero di essere riuscito a aiutarlo nel settore dello striking. Da allora ho anche iniziato a allenarmi con Gegard Mousasi alla Kops Gym di Amsterdam, dove ho conosciuto e mi sono allenato fra gli altri anche con Alessio Di Chirico, quindi posso dire di avere alcuni tra i migliori maestri del mondo delle MMA. Sono impaziente di dimostrare i miei progressi.

MT: In quale categoria di peso combatterai?

FM: Nei pesi medi. Ho sempre combattuto nei massimi-leggeri e nei pesi massimi nella kickboxing, visto che sono molto alto, ma i miei avversari sono sempre stati più pesanti di me. Ad esempio, quando ho combattuto contro Rico Verhoeven nel 2010, aveva un vantaggio di più di 10 kg nei miei confronti. Da quando ho iniziato a allenarmi nelle MMA, ho imparato a fare il taglio del peso in modo più scientifico, quindi sono sicuro di poter rientrare e dare il mio meglio nella categoria di 84 kg.

MT: Come sei entrato in contatto con Venator FC?

FM: Tramite Superbia Management, ho avuto un ottimo rapporto sia con loro sia con Venator finora, si sono comportati in modo molto professionale con me. Non sono ancora sicuro se combatterò al prossimo evento o in una data futura, ma non vedo l’ora di venire a dare spettacolo per i fan italiani.

MT: Il tuo match non è ancora stato annunciato, ma che genere di avversario pensi che dovrai affrontare?

FM: Voglio raggiungere il massimo livello di questo sport e affrontare sempre sfide difficili. Anche se sono all’inizio della mia carriera nelle MMA, ritengo di avere molta esperienza negli sport di combattimento, quindi vorrei sfidare un avversario di buon livello. Credo che probabilmente si tratterà di un atleta internazionale esperto, sono sicuro che sarà un incontro molto interessante.

Quello di Frank sarà sicuramente un debutto di alto profilo nelle MMA, trattandosi di un fighter che possiede dei grandi mezzi fisici, uniti a una tecnica di striking di alto livello. Visto la sua preparazione specifica nell’ambito del grappling, sarà molto interessante vedere la performance di un atleta così promettente in Italia.

Seguite @MMATodayNews su Twitter ed il sito MMA Today per le ultime notizie sul mondo delle MMA.

Su Facebook, potete trovare tutte le nostre notizie alla pagina Fatti Marziali.

Facebook Comments
Categories
Italy

RELATED BY