Credit: Absolute Championship Berkut

Luca Iovine competerà per il titolo Cage Warriors dei pesi gallo, intervista al fighter bergamasco

Il #1 dei pesi gallo d'Italia proverà a diventare il terzo italiano a mettere la cintura Cage Warriors alla vita

Luca “Duke” Iovine (12-1) combatterà per il titolo dei pesi gallo Cage Warriors nel main event di CW92: Super Saturday il 24 marzo in quel di Londra. Il fighter al primo posto della classifica italiana dei pesi gallo ha una striscia di otto vittorie all’attivo (le ultime due arrivate per finalizzazione del primo round); la più recente è arrivata a Stoccarda, in Germania, in occasione di ACB 75.

Iovine proverà a sconfiggere l’attuale re dei pesi gallo in Cage Warriors, Nathaniel “The Prospect” Wood, fresco di una grande vittoria al primo round contro Josh Reed, che gli è valsa la difesa del titolo in occasione di CW86 il 16 settembre.

Abbiamo contattato Luca subito dopo l’annuncio ufficiale per conoscere i suoi pensieri sull’incontro e i suoi piani futuri.

MMA Today: Da quanto tempo eravate in trattativa con CW, la chiamata è arrivata dopo il match in ACB o era già arrivata prima?

Luca Iovine: Era già arrivata prima, mi avevano proposto di fare un match ad ottobre ma poi alla fine non è andato in porto, quindi ho accettato l’offerta di combattere con ACB. Mi avevano detto, però, che mi avrebbero richiamato nel 2018.

MT: Sei stato ad allenarti in Thailandia circa un anno e mezzo fa, quali camp hai frequentato?

LI: Sono stato al Tiger Muay Thai ed al Phuket Top Team.

MT: Dove effettuerai, invece, il camp in preparazione del prossimo match, in Italia o all’estero?

LI: Mi allenerò in Italia come sempre, d’altra parte ho solo 2 mesi per preparare l’incontro, anche se non ho mai smesso di allenarmi neanche nel periodo delle feste. Quando sono stato all’estero non l’ho fatto per preparare un incontro ma per fare esperienza.

MT: Quello con CW è un contratto per un solo incontro o per più match?

LI: Per ora ho firmato solo per un match.

MT: Preferiresti, in caso di vittoria, eventualmente continuare a combattere in Europa e difendere il titolo, oppure attendere una possibile chiamata della UFC?

LI: Se dovesse arrivare una chiamata da parte di UFC sarebbe impossibile rifiutare, d’altra parte CW è solo un gradino sotto il top del livello mondiale, quindi se la chiamata non dovesse arrivare sarei ben contento di difendere il titolo CW o di combattere in Europa per altre organizzazioni di livello come Bellator o ACB. Comunque mi risulta che sia io che il mio avversario siamo due atleti sotto osservazioni da parte della UFC.

MT: Che previsione ti senti di fare in vista del match, e che opinione hai del tuo avversario, Nathaniel Wood?

LI: Nate è un ottimo atleta, molto veloce ed esplosivo; si tratta di un avversario difficile nonostante la giovane età. Credo, comunque, che sia alla mia portata, altrimenti non avrei accettato il match; penso che sarà un incontro duro ma di poter uscire vincitore.

MT: Reputi che questo incontro sarà una specie di “prova del fuoco” per te visto che il campione in carica ha dimostrato, nel suo ultimo match, di saper resistere a colpi pesanti ribaltando poi la situazione a proprio favore mettendo a segno una vittoria spettacolare?

LI: Ho apprezzato la sua caparbietà e la capacità di non mollare mai, nonostante sia stato in difficoltà è riuscito ad assorbire i colpi ed a piazzarne uno che gli ha aperto la strada alla vittoria dell’incontro. Non conosco bene quale il suo livello nella lotta a terra, ma non sto preparando l’incontro con l’idea di portarlo in una direzione specifica, ma per essere pronto il qualsiasi situazione. Sia io che il mio avversario daremo tutto per vincere quindi sarà un incontro emozionante.

Seguite @MMATodayNews su Twitter ed il sito MMA Today per le ultime notizie sul mondo delle MMA.

Su Facebook, potete trovare tutte le nostre notizie alla pagina Fatti Marziali.

Facebook Comments
Categories
Italy

RELATED BY